Vivere grazie al network marketing: è possibile? (seconda parte)

 
orologio.jpg
 

Nel primo articolo "Vivere grazie al network marketing: è possibile?" (se non l'hai letto clicca qui) ci siamo posti l'obiettivo di spiegare come si possa creare e sviluppare una solida attività in modo da poterci vivere e vivere bene.

Nella puntata precedente

Siamo partiti dagli anni "90 quando il M.L.M. ha cominciato a diffondersi in Italia e ne abbiamo ricordato alcune ingenuità e nefandezze. Facendolo ci siamo potuti, spero, rendere conto di come anche allora ci fosse una moltitudine di persone disposta a:

  1. Credere agli "asini che volano", cioè la strategia che automatizza il network grazie ad un meccanismo da duplicare
  2. Partecipare a "the next big thing" (tradotto "Il prossimo grande evento") ossia l'arrivo del multilevel che avrebbe stravinto su tutti gli altri.

Abbiamo visto che le aziende storiche hanno sin dall'inizio insegnato che si parte sempre dalla propria lista nomi e che questa sia una scelta vincente lo dimostra il fatto che quelle società, ancora oggi, sono sul mercato e macinano centinaia di milioni di euro di fatturato.

...si...so quello che (probabilmente) stai pensando:

"Devo fare la lista nomi? Devo andare a rompere le scatole a tutti quelli che conosco?"

e forse ora hai anche in mente: "Eticonetwork bello mio, t'ho conosciuto sul web e possibile che proprio tu non sappia che tutti su internet dicono che il multilevel oggi si fa in un modo diverso rispetto a venti anni fa? Oggi si fa "Lead generation". Il passaparola è morto!"

Beh, vorrei dirti che internet è sicuramente molto utile per entrare in contatto ma è solo guardandoci faccia a faccia che sviluppiamo conoscenze e creiamo relazioni. Perché di sensi non ne abbiamo solo due ma (almeno) cinque.

Guarda questo filmato, vale più di mille funnel...

Perciò si parte dalla propria lista di conoscenti, gli si presenta l'opportunità e qui troveremo i nostri primi clienti: verranno fuori da quelli che sono indecisi o non interessati all'attività.

ecco la mossa giusta, capo!

E ora, finalmente, parliamo di quelli che invece diventeranno incaricati del tuo team, sponsorizzati sia direttamente che indirettamente.

Una parte di questi, animati da un desiderio più o meno forte di migliorare la propria vita, avanzerà nelle varie fasi del Piano Compensi, ottenendo i passaggi di livello che questo inizialmente prevede.

Un'altra parte, per una serie di motivi, invece smetterà di premere l'acceleratore e rallenterà oppure addirittura si fermerà.

Per quelli che rallentano dovrai trovare il modo per mantenerli attivi, senza esercitare una pressione eccessiva, ma riuscendo a conservare accesa la loro motivazione: tranquillo, ti servirà del tempo per acquisire la giusta sensibilità.

Per quelli che si fermeranno del tutto, l'approccio corretto è considerarli clienti: saranno la tua "rete di salvataggio" e potrai comunque ottenerne un fatturato utile.

Attenzione però: anche qui ti sorprenderai che qualcuno di loro, col tempo, vorrà rientrare in attività e a quel punto, mi devi credere, l'effetto che avrà sul tuo team sarà impressionante.

Vivere grazie al network marketing

Quelli che continueranno, uno dopo l'altro, a percorrere i vari step, si affacceranno alla vera e propria carriera: di questi, una percentuale compresa tra il 10 ed il 20%, passerà dall'opportunità a tempo libero alla professione a tempo pieno.

Anche qui le scelte vanno fatte nel rispetto dell'etica:

hai a che fare con la vita delle persone, non prenderla alla leggera

Se qualcuno ha giocato con la mia vita (più di uno l'ha fatto...) io non mi sono mai sognato di farlo con quella degli altri. Ti esorto vivamente a non spingere nessuno allo switch del full time: dal punto di vista economico, è opportuno pensarci quando, negli ultimi sei mesi, i guadagni del network sono il doppio di quelli della prima occupazione.

In ogni caso agisci cum grano salis: aiuta le persone a considerare prima e a fondo il cambiamento cui vanno incontro e comunque, fa che la decisione sia totalmente la loro.

Ti sembrerà strano, lo so, ma devi essere pronto ad affrontare il passo indietro: ritornare al part time. E potrebbe succedere anche a te. Ti spiego.

Può sembrare strano ma accade.

Molte persone possono trovarsi in difficoltà nell'affrontare questa nuova fase e succede che, quando passano a fare l'attività a tempo pieno, ottengono addirittura meno risultati di prima. Può sembrare strano, ma accade (i motivi te li spiegherò un'altra volta).

In questo caso è bene rallentare piuttosto che andare fuori strada, cioè se la nuova situazione ti manda in crisi puoi ripartire dalla condizione in cui ti sentivi bene.

Il "motto" di Eticonetwork è "L'aiuto pratico per il network marketing"

per questo voglio mostrarti quello che hai appena letto attraverso la mappa mentale che trovi qui sotto.

Guardala e tieni presente due fatti:

  1. Sono state le prime società di multilevel nate negli U.S.A. e giunte poi in Italia a trasmetterla ai propri leaders e, ancor oggi, continuano a farlo.
  2. Questo è effettivamente successo anche a me.
vivere grazie al network marketing

Vuoi vivere di rendita grazie al network marketing?

Attieniti a questo schema e non confonderti: gli automatismi vanno bene per il mondo online ma qui, non lo dimenticare mai, abbiamo a che fare con le persone.

Un ultima cosa

A riguardo delle tue relazioni al di fuori del network,

c'è un errore che devi assolutamente evitare!

Mi riferisco alle persone importanti della tua vita e che non vorranno in alcun modo coinvolgersi, non smettere di frequentarle e non dar loro il tormento!

Odio farlo ma voglio ripetermi:

Non smettere di frequentarle e non dare loro il tormento!

Anche se la tua attività ti appassiona, i tuoi affetti hanno il diritto di mantenere i propri punti di vista.

Potrei farti conoscere un sacco di gente che, coinvolta nel network e magari sull'onda del successo, ha tagliato i ponti con il resto del mondo: quando poi sono venuti i periodi difficili, si è ritrovata sola.

Se poi sei il tipo che vive per lavorare e reputa "il successo" la cosa più importante beh, allora il discorso non ti riguarda. Anche perché, sicuramente, chi vuol veramente bene ad un essere così?

La trovi pesantina questa? Ti ricordo che sei su Eticonetwork, bellezza...